Passeggiare in bici per Roma

14

Loggiato a colonne di Nostra Signora del S. Cuore

Palazzo della Sapienza

L’antica Università romana eretta da Giacomo della Porta nel 1587 per Sisto V ma fondata nel 1303 da Bonifacio VIII.

Se il portone è aperto (ma lo è solo di giorno feriale) ammirare il Cortile e la Chiesa di S. Ivo eretta. dal Borromini nel 1660 con l’originalissima Cupola polilobata e il Lanternino cuspidato già visti.

Lo Stadio serviva ai giochi Atletici

Piazza Navona delimitata degli edifici che sorsero sui resti dello Stadio di Domiziano, di cui la Piazza conserva la forma e le dimensioni. V… la fotocopie

Il nome deriva, per corruzione da:

  • agone -> magone —> navone —> navona
  • dai giochi agonali che si tenevano nello Stadio.

Dal sec. XVII alla metà del XIX, i sabati e le domeniche di agosto la Piazza (che allora aveva un fondo concavo) veniva allagata e vi entravano le carrozze dei nobili e il popolino.

19 – La F. del Moro

La prima F. è quella del Moro. La vasca è di Giacomo della Porta (1575) ma nel 1654 venne aggiunta la statua del Moro su disegno del Bernini (come anche la piscina).

Da notare come la statua del Moro sostituì un’altra non gradita a Donna Olimpia Maidalchini Pamphilij, cognata di Innocenzo X (la Pimpaccia)

20 – La F… del Nettuno

La vasca è del solito Giacomo della Porta (1576) e la piscina del Bernini. Le statue invece vennero molti secoli dopo (1878)

il Nettuno di A. della Bitta, le Nereidi e altri di G. Zappalà

Resti dello Stadio di Domiziano: dell’86 d.C. Poteva contenere 30.000 spettatori.

Tor Sanguigna: torre dei Sanguigni

Palazzo Altemps: fine ‘400

21 – F. dei Fiumi: Costruita per Innocenzo X.

Del Bernini (1651), che vinse la gara con il Borromini.

Le quattro statue dei fiumi, simbolo delle quattro parti del mondo allora conosciute: Nilo — Gange — Danubio – Rio della Plata. Manca l’Oceania, scoperta nel XVI sec. ma ancora non sufficientemente nota. L’Obelisco proveniva dal Circo di Massenzio.

  • il Nilo con il capo coperto e Rio della Plata con la mano protesa verso S. Agnese, e … la risposta rassicurante di S. Agnese.

Leggenda non vera. Bernini costruì la F. dei Fiumi due anni prima che Borromini iniziasse S. Agnese. Secondo alcuni Bernini iniziò il suo lavoro ispirandosi alla F. delle Tartarughe. Esisterebbero dei bozzetti a riguardo.

  • Agnese in Agone: eretta sul luogo dove S. Agnese fu esposta nuda alla gogna e fu ricoperta dai suoi capelli scioltisi prodigiosamente.

L’attuale costruzione, iniziata nel 1652 (da altri ) fu completata dal Borromini nel 1657.

Palazzi importanti della Piazza

A dx della Chiesa: il Collegio Innocenziano

A Sn: Palazzo Pamphilij donato da Innocenzo X alla cognata, Donna Olimpia Maidalchini

Palazzo Braschi

Palazzo Lancellotti

Di fronte a Palazzo Pamphilij, Nostra Signora del S. Cuore (già S. Giacomo degli Spagnoli).

Il Pasquino

Statua ritrovata ai primi del ‘500 durante gli scavi per palazzo Braschi.

Si tratta di “Menelao che trascina fuori della mischia il corpo di Patroclo morente”. Arte ellenistica: III — IV sec a.C.

Varie tesi sul nome di Pasquino (chi era costui?): Oste — Sarto — Barbiere – Maestro

22 — F- della Posta Vecchia: di un Anonimo di fine ‘800.

La F. è situata a ridosso del Palazzo Massimo alle Colonne (1535).

I Massimo ricoprirono a lungo la carica di Soprintendente delle Poste pontificie. In prossimità della Via della Posta Vecchia partivano i Corrieri.

Il Palazzo Massimo è fondato, sull’Odeum di Domiziano (capace di 10.000 posti — era destinato alle audizioni e alle gare poetiche).

La facciata del Palazzo ripete la curva della cavea dell’Odeum.(?)

La Colonna retrostante è appunto dell‘0deum di Domiziano.

Lascia un commento